LA REPUBBLICA – Fida Moro: Utilizzano il suo nome per strappare applausi – 17 marzo 2001