Articoli

Rassegna / 01.12.2009

Intervista all’on. Gero Grassi – Vicepresidente della Commissione Affari Sociali della Camera
 
a cura di Maria Teresa De Scisciolo
 
Il Congresso del Partito Democratico ha coinvolto tutti in un dibattito politico aperto, reale.
Le trasmissioni televisive, gli articoli sui giornali, gli incontri pubblici, gli eventi, hanno riportato la politica tra la gente.
Non è poi così vero che c’è disaffezione nei confronti della politica, se i percorsi scelti sono quelli della partecipazione e della democrazia.
La politica per moltissime persone è una passione intensa che interseca la vita quotidiana. E’ un modo di essere cittadino della “polis”. E’ un modo per vivere la propria società con consapevolezza e impegno.
Di questo e moto altro ancora abbiamo discusso con l’on. Gero Grassi nell’intervista che segue.
Quanto intensi sono stati gli ultimi mesi di vita politica, alla luce del Congresso del Partito Democratico?
Tantissimo per chi ci crede e vede al di là del proprio piccolo interesse. Ho girato sedici regioni e svolto una intensa campagna elettorale per il Pd e Dario Franceschini.
Facciamo un passo indietro. Quando si è dimesso Veltroni, davi per scontata la reggenza di Dario Franceschini fino al Congresso?
Assolutamente no, mi sembrava però la logica conseguenza.
Cosa ricordi di quei giorni?
L'imbarazzo di molti che dietro Dario nascondevano le proprie facce e gli chiedevano di fare il Segretario....
Rassegna / 30.11.2009

 
Sabato 28 novembre Bari ha ricordato Benny Petrone con l’intitolazione di una strada.
Sotto il suo nome sulla targa è scritto: “Vittima della violenza fascista”. Ricordo bene quel tragico evento del 1977. Avrei preso parte alla cerimonia fortemente motivato, ma non sono stato informato, invitato. Trascorro gran parte della settimana a Roma come Parlamentare e leggere sul Corriere del Mezzogiorno di domenica 29 novembre, che ero tra quelli che avevano disertato la cerimonia, mi ha ferito.
Lo scorso anno ho pubblicato un libro dal titolo “Il Ministro e la Brigatista” analizzando nel romanzo i tragici eventi degli anni di piombo, accennando alle sofferenze, agli omicidi, alle violenze che in quegli anni si consumavano e all’omicidio di Aldo Moro. Ho dedicato alcune pagine proprio a Benny Petrone. Cosi scrivo: “A Bari l’operaio Benedetto Petrone, 18 anni, militante comunista della città vecchia, è ucciso a coltellate da un estremista di destra uscito dalla sezione dell’MSI, ubicata a qualche centinaio di metri dal luogo del delitto......"
Comunicati Stampa / 27.11.2009

 
 
Interviene l’on Gero Grassi, componente della Direzione nazionale PD
  
Domenica 29 novembre l’on. Gero Grassi, componente della Direzione nazionale PD, sarà a Pesaro per un convegno organizzato da Quarta Fase Giovani sul tema: “Costruiamoci il futuro”.
L’evento organizzato presso la Sala del Consiglio Provinciale di Pesaro, metterà attorno al tavolo della discussione personalità del mondo politico  e della società civile.
L’apertura dei lavori è alle ore 10,45 . I molti interventi previsti, si susseguiranno sino alle ore 18,00.
Interverrà l’on. Pierluigi Castagnetti, Presidente della Commissione “Codice Etico” del PD.
Quarta Fase nel suo Statuto afferma: “La persona umana, opportunamente sostenuta e stimolata.......
 
Comunicati Stampa / 27.11.2009

 
 
A Roma presso la Camera dei Deputati, gli onorevoli Gero Grassi, Ludovico Vico e Pierpaolo Baretta hanno incontrato una folta delegazione di lavoratori provenienti da tutta Italia dell’Azienda “Tributi Italia”, la più grande società di riscossione di tributi comunali operante su tutto il territorio nazionale.
L’Azienda  “Tributi Italia” ha 1000 dipendenti che rischiano il posto di lavoro, 500 comuni che rischiano il dissesto finanziario, milioni di euro di debito......
Comunicati Stampa / 27.11.2009

 


Grassi auspica un PD che interpreti il comune sentire per i pugliesi
 
 
“Il PD sia asse centrale di una larga coalizione di Centrosinistra e nella individuazione del candidato Presidente interpreti il comune sentire della popolazione pugliese, senza inseguire le alchimie della politica salottiera e di quella che al centro pone gli interessi forti.”
Comunicati Stampa / 27.11.2009

 

Lo afferma in una nota l’on. Gero Grassi Vicepresidente della Commissione Affari Sociali della Camera
 
 
“Il Senato ha posto un freno alla commercializzazione della pillola abortiva Ru486.
E’ un argomento che implica fortissima tensione etica, sul quale è difficile trovare pareri unitari.
La pillola Ru486 è stata introdotta in alcuni paesi d’Europa e negli Usa tra il ’90 ed il 2000.
E’ giustissimo andare di pari passo con la scienza. Ma altrettanto giusto è analizzare una problematica così complessa nella sua interezza. 
Si dovrebbe fare di più per favorire la maternità e paternità consapevole. L’aborto con qualunque mezzo venga provocato, sia esso chimico o chirurgico provoca una profonda ferita nell’anima, che il tempo attenuerà, ma non rimarginerà mai.
Non si deve avere il timore di favorire l’informazione che riguarda temi legati alla sfera sessuale. 
Educare ad una maternità e paternità consapevole e favorire l’informazione circa i metodi contraccettivi è la via da seguire per ridurre il ricorso all’interruzione della gravidanza, che è sempre un evento doloroso per la donna.”