Articoli

Comunicati Stampa / 09.11.2009

Per il risultato ottenuto la lista “Democratici” chiede una rappresentanza autorevole.
 
A ribadirlo in una nota è l’on Gero Grassi.
Si è tenuta nella giornata di ieri, 5 novembre, l’assemblea dei delegati regionali PD.
A Sergio Blasi è stata riconosciuta la leadership, Michele Emiliano è il presidente.
Resta da assegnare un ruolo ed una rappresentanza alla mozione Franceschini come annunciato da Blasi in assemblea.    
Il fine, non dimentichiamolo, è quello di coinvolgere tutti per rendere unito e forte il Partito.
“Nessuno scontro tra Guglielmo Minervini e la lista “Democratici” – ribadisce in una nota l’on. Gero Grassi. Guglielmo ha lavorato bene per il Congresso, ma certamente molti altri amici hanno lavorato con passione per il raggiungimento di un risultato ragguardevole.”
Comunicati Stampa / 09.11.2009

Nota dell’on. Gero Grassi
 
L’area pugliese PD che nel Congresso si è identificata nella mozione Franceschini, non ha ancora una propria rappresentanza all’interno del Partito. Per il candidato alla segreteria Guglielmo Minervini i “conti non tornano”, si rende quindi necessaria una presa di coscienza, che si comprende, non sempre è cosa facile.
“Guglielmo Minervini è stato il nostro candidato segretario, a sostenerlo vi erano più liste: “Democratici” e “Rifacciamo la politica”. E’ giusto tenere conto dei risultati, non per pura analisi matematica, che non appartiene alla mia concezione politica, ma per premiare gli elettori che hanno, evidentemente, dato la loro preferenza alla lista “Democratici”.
Ad affermarlo in una nota è il parlamentare pugliese on. Gero Grassi
 
Comunicati Stampa / 09.11.2009


 
L’on. Gianni Vernetti, Parlamentare molto attivo del Partito Democratico, che ha lavorato con passione e dedizione per il nascente PD, che ha mantenuto i rapporti con i Democratici americani e con il Congresso del Parlamento Indiano, ha deciso di confluire nel progetto politico di Francesco Rutelli.
Non posso che esprimere rammarico per una decisione che porta un Parlamentare così attivo ad abbandonare il progetto politico del PD che oggi inizia a crescere, per imbarcarsi in un altro progetto.
Auspico che il sen. Achille Serra non segua l’esempio dell’on. Gianni Vernetti, perchè il PD ha bisogno di noi tutti per far si che sia un Partito di Governo e non di testimonianza.