Articoli

Comunicati Stampa / 22.04.2010

Nota dell’on. Gero Grassi – Parlamentare pugliese PD
 
La esclusione di Area Democratica dalla delegazione che con il segretario Blasi discuterà del programma e degli assetti della regione Puglia, composta inoltre da Emiliano, Maniglio e Lavarla, mostra come nel PD pugliese il segretario regionale, evidentemente, non avendo ancora metabolizzato il magro risultato elettorale, intende perseguire la strada infausta di un uomo con i baffi (Stalin) che confondeva la maggioranza con il partito e il partito con lo Stato. Di quell’uomo per fortuna si sono perse le tracce....
Rassegna / 19.04.2010

Il Pd debole e la forza dei cattolici

di Giuseppe Fioroni -  deputato Pd
 Caro direttore, ho letto con attenzione l’articolo di Paolo Franchi, come sempre arguto e pungente, sulle prospettive del Partito democratico. Qualche osservazione vorrei farla. Come un vulcano; il bipolarismo polarizzato sull’eterno teatrino berlusconiano può esplodere da un momento all’altro. Uno tsunami a destra è destinato a provocare reazioni, inevitabilmente, anche sul versante opposto. Dopo, le elezioni perse, il
Partito democratico può tranquillamente esercitarsi attorno al riordino della «ditta», ma se perde dì vista il cuore della questione politica in concreto perde di vista se stesso. Il nuovo partito riformatore è nato per conquistare consensi anche e soprattutto nell’area intermedia dell’elettorato, laddove oggi si espande il virus dell’astensionismo. In una
analisi del voto è sempre difficile, stabilire quali voti mancano all’appello. Nelle elezioni regionali però, un utile indizio, grazie alle preferenze, è dato dal numero degli eletti e dal loro posizionamento. Per i cattolici democratici il dato è molto positivo, sia per quantità, che per cifra individuale (primo degli eletti a Genova, Torino, Milano, Venezia, Reggio Emilia, Modena, Ancona, Roma, Napoli.. )....