Articoli

Comunicati Stampa / 30.04.2010

Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati.

Con disoccupazione e precariato pressanti, la festa del Lavoro assume un’altra connotazione.
Il 1° Maggio si deve discutere di lavoro, cercando e trovando soluzioni che garantiscano un lavoro ed una vita dignitosa a tutti.
L’art. 1 della Costituzione Italiana afferma: “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione. “
Oggi, questo concetto basilare, deve tornare ad assumere un valore pieno.
Il lavoro deve essere tra le priorità del Governo italiano. Senza lavoro nessun cittadino è libero di vivere la propria vita, né può contribuire alla crescita del Paese.
La crisi economica che stiamo attraversando conferisce al 1° Maggio una valenza tutt’altro che celebrativa......