Articoli

Comunicati Stampa / 20.02.2011

Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati

Quando si parla di Unità Nazionale non ci dovrebbe essere nulla da discutere. Dovremmo essere tutti uniti e compatti, indipendentemente dai colori politici.  
Gli unici colori da rispettare dovrebbero essere quelli della bandiera italiana.
La Lega Nord, benché faccia parte del Governo Nazionale, assume posizioni assestanti, ribadendo, anche con atti forti, la propria posizione politica “separatista”.
Il Consiglio dei Ministri ha varato il decreto legge con il quale si stabilisce che il 17 marzo prossimo, data simbolo dei 150 anni dell'Unità d'Italia, sarà Festa Nazionale, con tutti gli effetti civili che ne derivano.....
Comunicati Stampa / 18.02.2011

Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sciali Camera dei Deputati

Se la crisi è, ormai, alle nostre spalle, non si spiega la previsione secondo la quale nel 2011 si perderanno 13 mila posti di lavoro nel settore dei call center.
A lanciare l’allarme è il sindacato di categoria Slc Cgi, che oggi a Roma dà il via alla terza conferenza nazionale dei lavoratori dei call center. Secondo i dati forniti dal “Quarto Rapporto sulla dinamica occupazionale nei call center in outsourcing”, dopo gli 8 mila posti di lavori persi nell’ultimo biennio, se ne potrebbero perdere addirittura 13 mila nell’anno in corso..... 
 
Comunicati Stampa / 18.02.2011

Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
Robin Hood colpisce ancora, ma non come l’eroe popolare inglese nella foresta di Sherwood, che ruba ai ricchi per dare ai poveri.
In Italia le decisioni del Governo mirano a sottrarre fondi al già povero sud per rimpinguare le casse del ricco nord.
Per quel che riguarda la ripartizione dei fondi in Sanità è ancora tensione tra nord e sud. Il gruppo guidato dalle regioni del Mezzogiorno, composto da: Campania, Calabria, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Molise, Puglia, Marche e Liguria, torna a chiedere a gran voce di considerare, per il riparto dei fondi, gli indici di deprivazione.....