Articoli

Rassegna / 20.02.2012

Nota dell’on. Gero Grassi - Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
 
Ancora morti inaspettate colpiscono l’Italia al cuore. Ancora un incidente stradale in Afghanistan ha spezzato la vita di tre giovani militari. 
Esprimo il mio cordoglio, la mia vicinanza alle famiglie, ma sono certo che questo non placherà l’ira di una mamma e di un papà che non vedranno più tornare il proprio ragazzo a casa.
Continuiamo a combattere una guerra che non è la nostra, continuiamo ad imbracciare armi piuttosto che esortare tutti a riporle per sempre....
Comunicati Stampa / 16.02.2012


Nota dell’on. Gero Grassi- Vicepresidente Commissione Affari Sciali Camera dei Deputati

Si continua discutere del risultato delle primarie a Genova. Questo è positivo, poiché porta ad analizzare  con critica costruttiva quanto accaduto. Non ammetto, tuttavia, che si agiti l’acqua per non far riaffiorare trasparenza e chiarezza. 
Il PD sosterrà il candidato che ha vinto le primarie lealmente. Doria è un professionista stimato ed apprezzato. Nessuno mai ha affermato che ha alle spalle un passato burrascoso e nessuno pensa che incendierà cassonetti... 

Comunicati Stampa / 15.02.2012


Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati

Il Presidente del Consiglio Mario Monti ha mostrato ancora una volta grande capacità di ‘governance’ nel momento in cui, seppur con amarezza, ha detto no alla candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2020. “L’Italia non può permettersi di dare garanzia in bianco” ha dichiarato.
Non comprendo le tante voci contrastanti che immaginavano una decisione diversa. Abbiamo debiti da sanare, tasse da abbassare, servizi essenziali da fornire ai cittadini e dovevamo imbarcarci in una situazione più grande di noi?...
 

Comunicati Stampa / 14.02.2012


Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati

Quando si partecipa alle primarie è dovere di chi perde sostenere chi ha vinto. Condivido pienamente questo concetto, ma aggiungo anche che è dovere di chi perde fare un’analisi attenta dell’accaduto, per capire dove si è sbagliato. Il PD non può considerare le primarie un capitolo chiuso e andare avanti. 
Le Primarie a Genova hanno registrato un calo dei votanti, ciò dimostra che la politica attiva e partecipata inizia a non catalizzare più l’attenzione dei cittadini. Interroghiamoci sul perché ed invertiamo la rotta. 
La linea politica del PD è giudicata dai cittadini poco chiara e poco incisiva...