Articoli

Comunicati Stampa / 03.04.2012


Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati 
 
Le Isole Tremiti sono uno straordinario patrimonio paesaggistico da salvaguardare. Lo dico da pugliese e da ambientalista prima ancora che da Parlamentare.
Come non ricordare, a pochi giorni dalla sua scomparsa, il forte legame esistente tra Lucio Dalla e le Tremiti. Il cantautore italiano apprezzava delle Tremiti la bellezza naturale, la quiete, la serenità. Traeva ispirazione da un paesaggio scampato alla ‘cementificazione’ dilagante.
Oggi tutto questo è messo in discussione. Le ‘Diomedee’ potrebbero essere edificate, cementificate...
Comunicati Stampa / 02.04.2012


di Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
Sono passati oltre cinquant’anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale.
Le crudeltà e le rovine di un guerra ‘inutile’ sono ormai un ricordo. Spesso sbiadito e lontano nel tempo in una società che guarda poco alle ragioni e alla storia che sono alla base della convivenza civile.
Lo Stato Repubblicano ha determinato notevoli cambiamenti, diffuso benessere, innalzato tantissimo il livello di vita del popolo italiano.
Viviamo nel ‘villaggio globale’. L’Europa è una realtà.
Il termine ‘Europa’ rappresenta non solo un’area geografica. Inizia piano piano ad essere un comune sentire.
E’ necessario, però, per costruire il futuro guardare a ieri. Sapere da dove siamo partiti. Conoscere i motivi che hanno indotto i pionieri dell’europeismo ad ipotizzare decenni orsono l’utopia Europa.
Per noi Italiani l’Europa si ricollega al pensiero dei Cattolici Democratici e al grande statista Alcide De Gasperi. Un trentino, dal volto serio e preoccupato, che, per circa un decennio, nell’immediato dopoguerra, sviluppò una politica che guardando all’uomo realizzò i suoi bisogni primari.
L’Italia era tutta da ricostruire. Mancava di ogni cosa.De Gasperi fu artefice della ricostruzione morale e materiale...
Comunicati Stampa / 01.04.2012


di Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
L’antico giuramento di Ippocrate chiede al medico di dichiarare che agirà sempre per il bene del malato. Un frase contenuta nel giuramento, pregna di significato è: “In qualsiasi casa andrò, io vi entrerò per il sollievo dei malati e mi asterrò da ogni offesa e danno volontario e fra l'altro da ogni azione corruttrice sul corpo delle donne e degli uomini, liberi e schiavi.”
Dal IV secolo a. C ad oggi cosa è cambiato? Nulla o così dovrebbe essere.
La Direzione medica dell’Ospedale San Paolo di Bari vive il giuramento di Ippocrate come una regola da osservare sempre, in ogni occasione. Tutto deve essere fatto per il bene del malato ed in funzione dell’umanizzazione delle cure.
Sono molteplici le iniziative messe in atto dall’Ospedale San Paolo in questa direzione. Mi piace ricordarne alcune affinchè possano essere di esempio ad altri Presidi Ospedalieri...
Comunicati Stampa / 30.03.2012


di Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
L’Italia resta fanalino di coda in Europa per quel che riguarda le ‘pari opportunità’. Accade nel mondo del lavoro soprattutto per mansioni dirigenziali ed in politica, dove le donne fanno fatica ad affermarsi.
Se prendiamo la lente di ingrandimento e la puntiamo sulla Regione Puglia vediamo che su 70 le elette sono appena 3. E’ inammissibile che nel 2012 i numeri siano questi.
Non serve polemizzare, né alzare la bandiera per aggiudicarsi lo scettro della contesa. Bisogna scrollarsi di dosso vecchie logiche e capire cosa non funziona.
Gli elettori, attraverso il voto, hanno il potere di mandare al governo persone capaci e responsabili, siano esse uomini o donne. A giudicare dai dati, la valutazione che possiamo fare è tutt’altro che logica. Le donne faticano a farsi eleggere, ma gli elettori accordano il loro consenso a uomini che nel tempo si dimostrano eticamente discutibili e poco affidabili.Serve, quindi, una legge che favorisca la presenza delle donne nelle liste elettorali, ma serve anche maggiore maturità da parte dell’elettore...
Comunicati Stampa / 26.03.2012

 


Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
I dirigenti medici, sanitari, tecnici ed amministrativi della sanità pugliese chiedono chiarezza oltre che stabilizzazione. Non ritengono giusta la proposta di legge regionale, orientata a ‘rifare i concorsi’, già sostenuti e vinti in passato.
Si parla tanto di diritti dei lavoratori in questi giorni. Pur discutendo di ‘ritocchi’ all’art.18, si sta facendo tutto il possibile per tutelare chi un lavoro ce l’ha  e chi lo cerca.
La Regione Puglia, in controtendenza a tutto ciò, nell’ambito di un Piano di Riordino Sanitario ingarbugliato e difficile, ha licenziato medici vincitori di concorso, li ha riassunti a tempo determinato ed oggi ventila l’ipotesi di indire nuovi concorsi.
In tutta questa vicenda non c’è riordino, non c’è chiarezza e tantomeno stabilizzazione...