Articoli

Comunicati Stampa / 10.05.2012


Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
L’economia in tempo di crisi non può guardare soltanto al virtuosismo dei conti, deve lanciare ciambelle di salvataggio alle famiglie, con particolare attenzione alle classi sociali più deboli.
E’ compito del buon padre di famiglia tenere in ordine i conti, non far maturare i debiti, ma al tempo stesso non far mancare il ‘pane’ ai suoi figli.
Bene fa il Presidente Monti a tenere fermo il timone per non far naufragare il Paese.
Va, tuttavia, sottolineato che chi è più forte resiste alla tempesta, (che prima o poi passerà)  chi è più debole deve essere tutelato con ciambelle e scialuppe di salvataggio.
Il Governo deve mettere in atto strategie di sviluppo tese a far ripartire il mercato del lavoro. Deve incentivare il sostegno alla famiglia. Per troppo tempo abbiamo commesso l’errore di immaginare che la famiglia fosse superata, sfilacciata dalla corsa alla carriera, dall’arrivismo, dall’egoismo…frutto di una globalizzazione che non ci appartiene...
 
 
Comunicati Stampa / 08.05.2012


di Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
I cittadini hanno riflettuto a lungo prima di recarsi alle urne per esprimere il proprio voto.
Il ‘partito del non voto’ non ha avuto il sopravvento. Le scelte ragionate, legate soprattutto alla credibilità dei candidati, invece, si. 
Il risultato positivo raccolto dal Partito Democratico non può considerarsi il frutto di un momento. Il risultato ottenuto premia scelte coraggiose, prese di posizione chiare e decise, programmi di sviluppo lungimiranti ma al tempo stesso solidali. Premia la scelta di candidati seri, portatori di valori morali oltre che politici.
Non è semplice per un Partito indicare linee guida in tempo di crisi, ma il PD ha saputo intercettare le sollecitazioni dei cittadini, accorciando le distanze, dando vita ad una politica progettuale pragmatica, semplice, realizzabile, come la crisi impone.
Il libro dei sogni, le tavole dei miracoli, i periodi ipotetici dell’irrealtà, li ha lasciati ad altri. Il centrodestra è stato sconfitto, ha subito una battuta d’arresto come non era mai accaduto...