Articoli

Comunicati Stampa / 01.10.2013



Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Gruppo Pd Camera dei Deputati
 
Il momento politico che stiamo vivendo è delicatissimo. Lo vivo con tensione, come ogni cittadino italiano. Il mio ruolo mi impone grande responsabilità. Mi sto adoperando perchè l'interesse dell'Italia prevalga su ogni altra logica di parte. Condivido con il cuore e con la ragione, come cittadino e come Deputato della Repubblica quanto dichiarato in queste ore dalla Delegazione Regionale dell'Azione Cattolica della Regione Puglia, in merito alla delicatissima situazione politica venutasi a creare: “... la politica, in questo tempo, non può permettersi di mettere in secondo piano gli interessi del Paese. Ci sembra fondamentale, in questo tempo, che le migliori forze in campo debbano condannare con forza ogni tentativo, sia nascosto che esplicito, che consenta agli interessi particolari di prevalere a danno del bene di tutti. Questo governo, seppur dentro mille contraddizioni e difficoltà, è nato per condurre l'Italia verso il raggiungimento di pochi ma fondamentali obiettivi. L'Italia, in uno dei momenti più drammatici della storia repubblicana, merita ancor di più che chi sceglie la vita politica come servizio sappia sempre scorgere con arte il Bene Comune rinunciando, quando questo viene palesemente negato in nome di interessi personali, di parte o privatistici, a garantire obiettivi di basso profilo…”
Per questo chiediamo con forza…che nel momento del confronto parlamentare di mercoledì e nel voto che conseguirà, di agire secondo coscienza, di fare anche obiezione di coscienza, con l'atteggiamento di chi dissente rispetto a scelte che pregiudicano un equilibrio già tanto delicato e di difficile gestione.
Chiediamo responsabilità e generosità, chiediamo con forza di governare il Paese, di adoperarsi in modo adeguato, giusto e di largo respiro mediante interventi mirati a tutela innanzitutto delle situazioni più gravi, di promuovere condizioni di vita più solide per le famiglie e di garantire un futuro per le prossime generazioni…”
“…Ai politici cristianamente ispirati presenti in ogni schieramento…chiediamo che avvertano l’urgenza di mettere in campo quell’esercizio di responsabilità che, in questo frangente tra i più delicati della storia repubblicana, consenta di offrire la testimonianza di una fede in grado di ispirare senza incertezze scelte per il bene del Paese. No a gesti sconsiderati, prima viene il Paese.”
Cosa aggiungere ad una riflessione così attenta, così rispettosa dei drammi che affliggono il Paese?
La politica non può rimanere sorda dinanzi alle richieste dei tanti disoccupati, cassintegrati… non può ignorare le difficoltà che portano le imprese a chiudere.
La politica ha il dovere di dare forza e continuità ad un’azione di governo che faccia ripartire l’economia del Paese. C’è un tempo per discutere ed un tempo per agire.  I cittadini si aspettano fatti. L'interesse dell'Italia deve prevalere su ogni altra logica di parte.
 
Comunicati Stampa / 30.09.2013


           Atti Parlamentari                    Camera dei Deputati
 
XII Legislatura – Discussioni – seduta del 26 settembre 2013 – n. 85
 
GERO GRASSI. Signor Presidente, voglio invitare tutti i colleghi ad un approccio, su questo argomento, meno demagogico, meno populista e più rispettoso delle diversità che ci sono in quest’Aula. Infatti, una delle tante cose che ho imparato nei partiti è il tentativo di comprendere le ragioni altrui, l’idea di guardare agli altri, a quelli che la pensano diversamente, non come nemici, ma avversari. Per cui, gli inviti a restituire il malloppo o a svuotare le tasche sono inopportuni, ingiusti e ingenerosi riguardo alla storia dei partiti italiani. I partiti italiani non sono stati solo episodi di malcostume che vanno repressi e condannati. I partiti nella storia d’Italia sono stati anche elevati punti didemocrazia, di libertà, di crescita sociale e di promozione umana.
Chi intende travolgerecon un giudizio globale la storia dei partiti italiani commette un gravissimo errore. Io e il Partito Democratico siamo totalmente disponibili a condannare le storture, le abiure e il malcostume che si è realizzato, ma non siamo disponibili a distruggere quella storia che è anche la storia di ognuno di noi...
 
Comunicati Stampa / 26.09.2013


Nota dell’on. Gero Grassi - Vicepresidente Gruppo PD Camera Deputati
  
Il Presidente del Consiglio Enrico Letta negli Stati Uniti propone una immagine dell'Italia che guarda al futuro e vuole progredire.
Gli italiani assistono alla messinscena di dimissioni farsa dei Deputati PDL che tentano una inopportuna ed ingiusta pressione a favore di una persona condannata che deve decadere dal Senato in applicazione di una sentenza.
Chi vuole far cadere il Governo esca allo scoperto, dovunque si trovi.
Forse è giunto il momento che Enrico Letta riferisca in Parlamento e chieda la fiducia su un programma ed un Governo che non sono patrimonio di pochi, ma che dovrebbero interessare tutti quanti agiscono nell'interesse del Paese.
A quel punto ognuno si assumerà le sue responsabilità.
Il logoramento non è opportuno. Se qualcuno vuole staccare la spina al Governo se ne assuma la intera responsabilità, senza giochini d'altri tempi. 
Il Paese vuole stabilità, prospettiva occupazionale, sviluppo economico e non può assistere al teatrino della politica personale di pochi intimi interessati ad altro.