Articoli

Comunicati Stampa / 17.11.2014

 

L’adesione al programma da parte dei giovani continua. Al 13 novembre 2014 si sono registrati a Garanzia Giovani 294.677 giovani, di questi  il 52% (140.736 giovani) lo ha fatto attraverso i portali regionali, mentre il 48% (153.941 giovani) tramite il portale nazionale.

Per leggere tutto il testo

clicca qui 
Comunicati Stampa / 15.11.2014

 

L’economia italiana continua a contrarsi nel terzo trimestre 2014. Secondo le stime preliminari dell’Istat, il Prodotto interno lordo ha registrato un -0,1% rispetto al trimestre precedente e un  -0,4% rispetto al terzo trimestre 2013. L’economia era rimasta ferma sullo zero nel primo trimestre 2014 ed era arretrata dello 0,2% nel secondo. Dopo tredici trimestri consecutivi di mancata crescita, cioè con una variazione del Pil negativa o pari a zero, l’economia italiana è “ai livelli del 2000“, sottolineano i tecnici dell’Istat. Nello stesso periodo il pil è aumentato in termini congiunturali dell’1,2% negli Stati Uniti e dello 0,7% nel Regno Unito. In termini tendenziali, si è registrato un aumento del 3,9% negli Stati Uniti e del 3,0% nel Regno Unito. Il Pil acquisito per il 2014, quello che si otterrebbe cioè se nel quarto trimestre si registrasse crescita zero, è pari -0,3%.
Comunicati Stampa / 15.11.2014

 

L’economia italiana continua a contrarsi nel terzo trimestre 2014. Secondo le stime preliminari dell’Istat, il Prodotto interno lordo ha registrato un -0,1% rispetto al trimestre precedente e un  -0,4% rispetto al terzo trimestre 2013. L’economia era rimasta ferma sullo zero nel primo trimestre 2014 ed era arretrata dello 0,2% nel secondo. Dopo tredici trimestri consecutivi di mancata crescita, cioè con una variazione del Pil negativa o pari a zero, l’economia italiana è “ai livelli del 2000“, sottolineano i tecnici dell’Istat. Nello stesso periodo il pil è aumentato in termini congiunturali dell’1,2% negli Stati Uniti e dello 0,7% nel Regno Unito. In termini tendenziali, si è registrato un aumento del 3,9% negli Stati Uniti e del 3,0% nel Regno Unito. Il Pil acquisito per il 2014, quello che si otterrebbe cioè se nel quarto trimestre si registrasse crescita zero, è pari -0,3%.