Articoli

Comunicati Stampa / 25.11.2014

 

A ottobre 2014, rispetto al mese precedente, sia le esportazioni sia le importazioni sono in diminuzione (-1,2% per entrambi i flussi).
La diminuzione congiunturale dell'export verso i paesi extra Ue è esclusivamente imputabile al forte decremento dei beni strumentali (-6,4%). Le vendite di tutti gli altri raggruppamenti principali di beni sono in espansione. La flessione congiunturale dell'import è determinata dalla forte contrazione dell'energia (-7,1%). Al netto dei prodotti energetici si registra infatti una contenuta crescita (+1,5%). A eccezione dei beni strumentali (-1,3%), gli acquisti di beni degli altri comparti sono in crescita, con un incremento sostenuto per i beni di consumo non durevoli (+5,2%).
Nell'ultimo trimestre la dinamica congiunturale dell'export verso i paesi extra Ue è positiva (+1,7%). Le vendite di energia (+10,7%), di beni strumentali (+2,7%) e di beni di consumo durevoli (+2,0%) sono in rilevante espansione. Dal lato dell'import, si registra una flessione (-3,6%) da ascrivere all'energia (-12,8%).
A ottobre 2014 si rileva una crescita tendenziale dell'export (+0,8%) trainata dai beni strumentali (+3,9%) e dai prodotti intermedi (+2,5%). Al netto dell' energia (-11,0%), le esportazioni registrano una crescita pari all'1,6%.
La forte flessione tendenziale delle importazioni (-7,8%) è determinata dalla marcata contrazione degli acquisti di energia (-31,6%). Al netto della componente energetica, gli acquisti dai paesi extra Ue sono in forte espansione (+7,5%).
A ottobre 2014 l'avanzo commerciale è pari a 4.038 milioni di euro (+ 2.805 milioni a ottobre 2013), il livello più alto da gennaio 1993. Il surplus nell'interscambio di prodotti non energetici è pari a 6,8 miliardi.
Nel mese di ottobre 2014, i mercati di sbocco più dinamici sono Turchia (+13,1%), Stati Uniti (+9,8%) e Cina (+4,8%). Le vendite verso Giappone (-21,7%), Russia (-15,7%) e ASEAN (-10,6%) sono in marcata flessione. Le importazioni da paesi OPEC (-29,9%) e Russia (-19,6%) sono in forte calo.
 
Comunicati Stampa / 21.11.2014

 
Garanzia Giovani: Bandi per la selezione di 5.504 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale nelle Regioni. Scadenza 15 dicembre 2014 ore 14:00 
 
Nella sezione Garanzia Giovani sono pubblicati i bandi per la selezione di 5.504 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale nelle Regioni che hanno inserito la Misura servizio civile nazionale nel loro Piano di attuazione di Garanzia Giovani (GG).
Per poter partecipare a tali progetti, elencati nei bandi pubblicati in questa sezione, i giovani devono essersi registrati al programma Iniziativa Occupazione Giovani (Garanzia Giovani).
La domanda per partecipare ai progetti di Servizio Civile Nazionale potrà essere presentata entro la data riportata nei bandi stessi:15 dicembre 2014 ore 14:00.
Coloro che non si sono ancora iscritti al programma Garanzia Giovani dovranno farlo prima di presentare la domanda di partecipazione ai progetti.
Possono partecipare ai bandi anche i cittadini stranieri regolarmente residenti in Italia.
Si ricorda che è possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto di Servizio Civile Nazionale, da scegliere tra quelli inseriti nei bandi, pena l'esclusione.
La domanda va presentata all'Ente che realizza il progetto prescelto.
Per la descrizione dei singoli progetti occorre consultare le Home Page dei siti web dei vari Enti. 
Data di scadenza: 15 dicembre 2014 ore 14:00