Comunicati Stampa

Comunicati Stampa / 22.01.2010

 
Nota dell’on. Gero Grassi - Parlamentare PD pugliese
  
Quando è in atto una disputa, si può decidere di prendervi parte o non condividendone le motivazioni alla base, ci si può astenere.
In un articolo del “Corriere della Sera” è stato scritto che avrei partecipato ad iniziative pubbliche accanto al candidato di Sinistra e Libertà Nichi Vendola, perché amico d’infanzia. Non è assolutamente vero e non si deve fare confusione tra l’azione politica e l’amicizia, che può legare due persone.
Io non partecipo alle iniziative pro-primarie né di Boccia, né di Vendola, perché non ho condiviso la metodologia che il PD pugliese ha inteso attuare nell’ultimo periodo.
Si è giunti alla decisione delle Primarie con grandissimo ritardo, provocando un logorio interno che poteva essere evitato. Anche il percorso effettuato per la scelta del candidato, che non ha coinvolto l’intero partito, ha contribuito a creare il clima teso di questi giorni. La scelta effettuata da pochi, è stata imposta a tutti.
Percorsi rigidi e scarsamente democratici, possono poi generare conseguenze di consenso e partecipazione. In quel caso chi ha deciso in solitudine, non può che assumersene la responsabilità.
 
 
Comunicati Stampa / 22.01.2010

 


Nota dell’on. Gero Grassi – Parlamentare PD pugliese
 
A due giorni dal 24 gennaio si susseguono i tentativi di condizionare le Primarie. E’ opportuno ribadire all’UDC che il PD è autonomo, che i cittadini sono intelligenti e non hanno bisogno di indicazioni.
Noi abbiamo un’idea politica chiara, siamo per il bipolarismo senza inciuci.
Casini dica piuttosto se sta con il centrodestra o il centrosinistra e lasci liberi i cittadini pugliesi.
Comunicati Stampa / 22.01.2010

Nota dell’on. Gero Grassi – Parlamentare PD pugliese
 
Il popolo delle Primarie e i partiti del centrosinistra hanno deciso di riconfermare la fiducia al Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola. Hanno valutato positivamente il risultato conseguito in questi 5 anni dalla Giunta di centrosinistra ed hanno ritenuto di non disperdere l’esperienza maturata. E’ questa la chiave di lettura: non la vittoria di un candidato sull’altro, ma la vittoria di un progetto valido che continua a raccogliere il consenso di militanti e gente comune.
La Puglia non si è lasciata condizionare dalla razionalità di alcuni strateghi, ha deciso con il  cuore.
Il centrosinistra pugliese ha ora da compiere un ultimo sforzo, ritrovare la coesione al suo interno con la dovuta serenità. Il Presidente Vendola invece, ha il dovere di spendere tutte le energie necessarie, per rendere forte e larga la coalizione e recuperare il consenso e l’amicizia di chi la pensava diversamente. Deve condividere la sua vittoria con il PD che certamente come partito, ha contribuito in larga misura alla sua ricandidatura.  Sono questi  i presupposti essenziali per affrontare una campagna elettorale che si propaghi all’unisono.
Con l’affluenza registrata alle Primarie il centrosinistra pugliese ha già dimostrato parte della sua forza. Ora non resta che lavorare fianco a fianco, motivati più che mai, per vincere la sfida delle regionali.      
Comunicati Stampa / 22.01.2010

 
Nota dell’on. Gero Grassi – parlamentare PDS pugliese
 
Le Primarie di domenica prossima sono da considerarsi il nastro di partenza per le elezioni regionali del 27 marzo prossimo, vederle come un punto d’arrivo è assolutamente riduttivo.
L’on. Pierferdinando Casini dovrebbe entrare a far parte della coalizione di centrosinistra a prescindere dalla vittoria di Vendola o Boccia. Deve entrare a far parte della colazione di centrosinistra perché ha a cuore le sorti della Puglia. L’allargamento all’UDC è un’opportunità straordinaria per il centrosinistra pugliese, è l’occasione per riaffermare con forza, valori e tematiche sociali che fanno parte del patrimonio storico dell’Unione di Centro, da condividere e rivitalizzare attraverso un’azione politica comune.
Comunicati Stampa / 21.01.2010

 
Nota dell’on. Gero Grassi parlamentare PD di Puglia
 
 
Nessun segnale distensivo da parte di chi si dice capace di una coalizione più larga e moderata.
Chi si propone come persona saggia e responsabile non deve affermare le proprie idee offendendo l’avversario. E’ un segno di debolezza, non di forza.
La battaglia mediatica a suon di offese, in vista delle primarie di  domenica prossima, sta portando  la Puglia agli onori della cronaca nazionale con connotazione negativa.
Pare una corsa agli ostacoli, nell’ambito della quale si chiamano a raccolta gli amici, per disseminare ostacoli sul percorso dell’avversario. Non è un atteggiamento molto sportivo. Non è sinonimo di saggezza e responsabilità, tutto ciò.
Si afferma: “in politica l’io non esiste, vige soltanto il noi.”  Ma quando si tratta di decidere avviene esattamente il contrario....
 
 
Comunicati Stampa / 21.01.2010

Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente della Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 Domani i dipendenti dell'Aias di Cagliari si recheranno presso l'assessorato regionale alla Sanità, per chiedere un incontro all'assessore Antonello Liori. L'azienda, che offre servizi di riabilitazione in convenzione con il servizio sanitario, ha aperto le procedure per mettere in cassa integrazione 124 lavoratori, a cui si aggiungono 190 licenziamenti. L'annunciato piano della Giunta di riorganizzazione generale dei servizi sanitari e socio-sanitari, non avrebbe dovuto comportare la perdita di posti di lavoro e avrebbe dovuto invece qualificare i servizi per l'utenza....
Comunicati Stampa / 20.01.2010

Nota dell’on. Gero Grassi parlamentare PD pugliese
L’Assemblea dei delegati del Partito Democratico ha deciso di optare per le Primarie, per la scelta del candidato presidente alla Regione Puglia.
La conseguenza fisiologica vorrebbe che fossero i cittadini, gli elettori, a decidere chi è più meritevole tra i candidati in corsa. Per poter decidere in piena serenità, la mente deve essere sgombra dal terrorismo psicologico. 
Non si può dire ai propri figli decidete voi cosa fare nella vita, ma se non seguite le indicazioni che vi diamo, andrete incontro a fallimento certo.
Similmente accade per le Primarie in Puglia. Sono state autorizzate, ma c’è chi continua a dire: “attenzione, se votate Boccia la coalizione si allarga e vinciamo. Se votate Vendola che è un uomo solo, andiamo incontro alla disfatta definitiva.
Chi del popolo di centrosinistra sarebbe così folle da autolesionarsi?.....
Comunicati Stampa / 20.01.2010

 
Nota dell’on. Gero Grassi -Vicepresidente della Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
Secondo uno studio condotto da un gruppo di ricercatori della Saarland University di Amburgo, in Germania, una nuvola di gas freddo curerà la carie in modo indolore al posto del trapano.
I getti di 'plasma' anti-batteri, diretti verso la dentina, eliminerebbero i batteri che insidiano molari e premolari con un potere 10.000 mila volte più elevato e senza intaccare i tessuti sani del dente.
Una notizia che non può non destare tutto il nostro interesse.....
Comunicati Stampa / 19.01.2010

 
 
Nota dell’on. Gero Grassi parlamentare PD pugliese
 
Ho letto ed "apprezzato" l'intervista del senatore Nicola Latorre alla "Stampa". Come al solito Nicola è un politico raffinato e riesce a vedere anche quello che ai comuni mortali sfugge. Io non ci avevo pensato. Domenica prossima, in occasione delle primarie di Puglia per la scelta del candidato Presidente della Regione Puglia, io stesso, "interdetto, incapace e politicamente inaffidabile" chiederò a lui di accompagnarmi al seggio elettorale così da esprimere il voto migliore possibile secondo la volontà del sen. Latorre. Darò così a Nicola la possibilità di recuperare dopo, quello che una classe politica saggia e lungimirante avrebbe fatto prima: il coinvolgimento e la condivisione. Analogamente auspico che tutti i cittadini di Puglia facciano altrettanto e chiedano a Nicola di essere accompagnati in cabina. Poi, finite le operazioni, Nicola consegnerà a tutti un abbonamento gratuito per un anno alla Pravda con un prestigioso autografo.
Comunicati Stampa / 18.01.2010

 
 
Nota dell’on. Gero Grassi - Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
 
Il Codacons lancia un allarme  che riguarda l’utilizzo di additivi chimici negli alimenti.
Secondo l’associazione a tutela dei consumatori, è colpa dello strumento che doveva essere a difesa della sicurezza alimentare e della salute dei consumatori: il Codex Alimentarius.
Il Codacons rivela che per la produzione e commercializzazione di prodotti alimentari viene autorizzato l’utilizzo di sostanza chimiche, che ne dovrebbero garantire la sicurezza sotto il profilo di igienicità, ma nulla viene detto sui possibili effetti collaterali degli alimenti trattati.
Il Codacons lancia l’allarme perchè teme che le sostanze utilizzate possano avere effetti cancerogeni.