Comunicati Stampa

Comunicati Stampa / 15.03.2010

 
Nota dell’on. Gero Grassi Parlamentare del Partito Democratico
 
Il vento di destra che negli ultimi anni ha continuato a spirare sull’Europa, inizia lentamente ad allontanarsi.
Il risultato delle elezioni regionali in Francia è da considerarsi una possibilità reale per le imminenti elezioni regionali in Italia.
I cittadini hanno ormai percezione del metodo adottato dal Centrodestra per affrontare i problemi del Paese e la crisi in special modo.
La politica dell’immagine e dell’ottimismo non fa più presa sulla gente, che vuole concretezza e lavoro.
.  
Comunicati Stampa / 15.03.2010

Ricordare quel che accadde perché non abbia mai più a ripetersi.
 
Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
  
Il 16 marzo del 1978 è una data che non si può dimenticare. Era un giovedì come tanti altri e nessuno immaginava che gli eventi che stavano per consumarsi avrebbero sconvolto la vita di milioni di cittadini italiani, forse del mondo intero.
Il Presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro, usciva dalla sua abitazione per recarsi in Parlamento. Avrebbe dovuto aver luogo la votazione di fiducia al Governo Andreotti. Ma nulla andò come previsto.
In via Fani Aldo Moro venne rapito dalle Brigate Rosse e i cinque uomini della sua scorta Leonardi, Jozzino, Rivera, Ricci, Zizzi, furono barbaramente uccisi.
Cominciarono così 55 giorni di prigionia che tennero l’Italia intera col fiato sospeso. Si sperava, si immaginava il rilascio del Presidente Moro, ma alla fine la via intrapresa, quella della non trattativa, quella di non cedere al terrorismo, portò alla morte.
Il rapimento Moro mise in discussione il sistema politico italiano che viveva un momento difficile e di transizione nel 1978.
 
Comunicati Stampa / 15.03.2010

Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati.
  
Sei lavoratori pugliesi hanno deciso di iniziare lo sciopero della fame, per far conoscere all’Italia intera la propria condizione di estrema difficoltà per la perdita del lavoro che si protrae dal 2008. Accade quest’oggi a Trani e non è certamente un caso isolato in Italia, a dimostrazione che le cose non vanno così bene come il Governo di Centrodestra vuole farci credere.
Nessuno vorrebbe portare in piazza la propria dignità, ma quando in gioco c’è il sostentamento della propria famiglia, un padre è disposto a tutto.
Per questo motivo la vicenda dei 6 dei 150 ex dipendenti dell'azienda tessile Franzoni filati di Trani mi ha toccato l’anima. Ho provato a pensarmi al loro posto, mi sono stretto nelle spalle per l’angoscia.
Immagino quanto debba essergli costata una decisione così difficile, ma al tempo stesso necessaria per far conoscere alle “Istituzioni” la propria disperazione.
 
 
 
Comunicati Stampa / 11.03.2010

Lodevole l’impegno della “Komen Italia” per l’universo femminile
 
Nota dell’on. Gero Grassi Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
 
Il tumore al seno è certamente una delle patologie più difficili da affrontare per una donna, perché viene colpita nella sua femminilità, nel suo essere donna e mamma. Ben vengano quindi tutte le iniziative di supporto psicologico che aiutano la donna malata a superare un momento delicato, in cui la fragilità predomina su tutto. Il tumore al seno può essere sconfitto, ma va affrontato senza titubanza ed in maniera diretta. Questo implica necessariamente un aiuto psicologico per la donna. Il percorso di cura non si può affrontare in solitudine.
9 anni, 101 progetti, 1 milione di euro, sono le cifre spalmate su tutto il territorio nazionale per la causa delle donne colpite da tumore al seno. La “Susan G. Komen Italia” anche quest'anno chiama a raccolta le associazioni e gli enti interessati a proporre nuovi progetti, mentre è già cominciato il conto alla rovescia per la “ Race for the Cure” che farà tappa a Bari il 23 maggio prossimo.
I fondi da destinare ai progetti vengono raccolti soprattutto grazie alla “Race for the Cure”, la mini maratona giunta a Bari alla sua quarta edizione.
 
Comunicati Stampa / 11.03.2010

L’on. Gero Grassi chiede al Parlamento: maggiore razionalità e trasparenza sulla riduzione dei Collegi Provinciali 
 
 Nella nota che segue riportiamo sintesi dell’intervento dell’on. Grassi alla Camera dei Deputati del 10/03/21010. 
 
 “In alcune zone d'Italia si sono verificati veri e propri scempi. Alcune città sono state letteralmente divise in due ed accorpate ad altre.  E' questo un modo di comprimere l'autonomia e la rappresentanza comunale. Tutto questo, però, è la triste conseguenza di un'idea di nazione che contraddistingue l'attuale Governo e che si caratterizza per approssimazione, incapacità e lesione dei diritti soggettivi delle persone. Una riflessione seria, seppur breve, ci impone di sottolineare come gli Enti Locali siano considerati sempre residuali e minimali. Sono, invece, il cuore della nostra Italia.
Sono stato Sindaco della mia città negli anni 1990 e 1991. Da allora troppe cose sono cambiate e spesso in peggio, soprattutto in termini di autonomia finanziaria.
 
Comunicati Stampa / 10.03.2010

“Disposizioni per garantire l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore”
 
Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati.
 La Camera ha approvato oggi una legge – di cui sono cofirmatario – dallo straordinario valore umano. Si riconosce al malato terminale il diritto ad un fine vita dignitoso. Si riconosce il valore del presidio farmacologico per controllare il dolore che inevitabilmente lacera il malato e tutte le persone care, che condividono tale sofferenza.
Vivere serenamente gli ultimi giorni di vita, circondati dall’affetto dei propri cari è il sogno di ogni uomo. Questo non è possibile se il dolore lancinante compromette ogni funzione vitale.
La legge italiana oggi sancisce il diritto alle cure palliative, riconoscendo valore alla terapia del dolore.  
 
 
Comunicati Stampa / 05.03.2010

L’archeologia in tutta la Magna Grecia può offrire un’opportunità turistica straordinaria, se validamente promossa.
 
Nota dell’on. Gero Grassi - Parlamentare pugliese PD
 
 
Fervono già i preparativi per il 2226/mo Anniversario della Battaglia di Canne, sito archeologico tra i più belli e meglio conservati del nostro Paese.
A partire dall’ultima domenica di Aprile fino ad Ottobre sarà attivo il “treno dell’archeologia e dell’ambiente” sulla tratta Barletta-Spinazzola, un’opportunità per vivere un’esperienza culturale senza eguali.
Si parla tanto di destagionalizzazione del turismo, la Puglia può fare tantissimo in tal senso, perché ha la fortuna di custodire tesori archeologici inestimabili, basti pensare agli ori di Canosa, alle tombe di Egnazia, al Museo Archeologico di Taranto o al Museo Nazionale Jatta di Ruvo di Puglia.
Il nostro territorio può offrire un pacchetto turistico accattivante, in cui storia, tradizioni, arte culinaria, coste e natura incontaminata affascinano ogni giorno dell’anno....
Comunicati Stampa / 03.03.2010

Il convegno si tiene il 6 marzo presso la Civica Biblioteca
  
Ricordare perché? E’ una domanda che può avere una miriade di risposte.
L’on. Gero Grassi ne darà alcune e ne solleciterà altre, nell’incontro organizzato presso il Salone De Paù della Biblioteca Comunale di Terlizzi sabato 6 marzo alle ore 18,00.
Il 16 Marzo del 1978 l’on. Aldo Moro veniva rapito da un gruppo di terroristi, che poi si identificheranno come Brigate Rosse. Siamo negli anni di piombo, anni difficili per l’Italia, lo Stato vuole dimostrarsi forte e determinato, ma apparirà debole agli occhi dei cittadini, nel momento in cui non riuscirà a far rilasciare l’on. Moro, che verrà ucciso il 9 maggio 1978.
Sono moltissimi gli interrogativi che ancora attendono una risposta, a distanza di più di trent’anni da quel tragico avvenimento, che tenne tutta l’Italia col fiato sospeso.....