Comunicati Stampa

Comunicati Stampa / 26.03.2010

Nota dell’on. Gero Grassi – Parlamentare pugliese PD
 
Rocco Palese rivolgendosi ai Pugliesi afferma: “'Chiedo un voto utile, responsabile per me, per il centrodestra, per le liste che mi sostengono”. E’ legittimo, ma non può proseguire affermando che questa è la via per riaffermare la giustizia sociale e dare posti di lavoro.
Non è bello colpire i cittadini nel loro punto debole. Non è credibile se queste affermazioni vengono fatte a pochi giorni dal voto.
Rivolgendosi al Presidente Nichi Vendola Rocco Palese afferma: “perché il Cipe approvi i progetti non servono né filastrocche, né poesie.”..... 
Comunicati Stampa / 22.03.2010

Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
“Epatite B. il tour” la campagna di informazione sull’epatite B farà tappa a Bari dal 22 al 24 Marzo. L’iniziativa che sta attraversando l’Italia da nord a sud è una importante campagna di informazione sulla patologia che riguarda il fegato, che se non diagnosticata per tempo può degenerare in cirrosi epatica. I cittadini potranno ricevere materiale informativo e parlare con un medico specialista per porre questi sull’epatite B.
La sanità ha il dovere di investire sulla prevenzione. E’ certamente più facile mantenere il corpo in salute piuttosto che strapparlo alla malattia, soprattutto quando questa si manifesta con un quadro clinico complesso e di difficile soluzione....
Comunicati Stampa / 22.03.2010

Nota dell’on. Gero Grassi Vicepresidente Commissione Affari Sociali camera dei Deputati
 
 
L’on. Daniela Santanchè qualche giorno fa ha proposto l’abolizione della pausa caffè e l’abolizione della pausa pranzo, affermando che: “ci sono stati tali cambiamenti nei costumi, nell'alimentazione e nei tempi di lavoro, che oggi basta mangiare un'insalata o della frutta...".
E’ scientificamente provato che una breve pausa durante l’attività lavorativa aiuta il cervello a ricaricarsi per essere maggiormente attivi e produttivi. Così accade che in quasi tutto il mondo Aziende ed Enti organizzano al loro interno spazi relax, palestre e punti di ristoro. In Italia in netta controtendenza la Destra propone di abolire addirittura la pausa pranzo.
A questo punto mi chiedo quale politica persegue la Destra? Forse quella dei gamberi che piuttosto che fare passi in avanti camminano facendo passi indietro?
E cosa pensano i lavoratori italiani di una idea così bizzarra? Magari farebbero di necessità virtù, visto che la crisi ha reso tutti più poveri.
Comunicati Stampa / 22.03.2010

Nota dell’on. Gero Grassi
Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
Ha tenuto in attesa il mondo intero la riforma della sanità americana. Il Presidente Barack Obama ha sognato insieme a milioni di concittadini una sanità più giusta, più equa, più umana.
Oggi apprendiamo con gioia che quel sogno inizia a divenire realtà. La Camera dei Rappresentanti ha approvato la riforma nel testo varato dal Senato prima di Natale con una maggioranza di 219 voti contro 212, tre voti in più del necessario.
La Riforma attende adesso la firma del Presidente Obama e diventa Legge....
 
Comunicati Stampa / 19.03.2010

 
Nota dell’on. Gero Grassi -Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
 Il 19 marzo non è soltanto la festa del papà, si celebra in tutto il mondo la giornata mondiale del sonno. In Italia si potranno effettuare visite pneumologiche gratuite negli ospedali che aderiscono all'iniziativa. Un’opportunità da non perdere.
Si tratta di un evento internazionale teso a studiare il sonno in tutti i suoi aspetti: la conoscenza, la prevenzione, il trattamento dei disturbi, la sicurezza alla guida.
Il 25% della popolazione russa abitualmente e circa il 10% sviluppa la sindrome da apnea notturna. In Italia ne soffrono quasi 2 milioni di persone, il 2% delle donne e il 4% degli uomini, con una prevalenza intorno al 17% della popolazione fra i 30 e i 60 anni.
 
Comunicati Stampa / 19.03.2010

Nota dell’on. Gero Grassi - Parlamentare pugliese PD
 
 
A dieci giorni dalle elezioni regionali l’aria si fa incandescente, i candidati elettrici e le parole volano come neutroni impazziti.
Si mette tutto nel calderone, incuranti della ricetta di partenza, si aggiungono e si tolgono ingredienti, certi di cucinare la pietanza migliore. Non sempre questo accade.
Il Centrodestra pugliese giorno dopo giorno si mostra sempre più nervoso e rimescola gli ingredienti per inventare nuovi piatti da portare in tavola. Il risultato è lontano dalla buona tradizione pugliese. La spaccatura determinata dalla doppia candidatura nel Centrodestra: Rocco Palese e Adriana Polibortone emerge sempre più..... 
Comunicati Stampa / 16.03.2010

 
Nota dell’on. Gero Grassi - Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
Ho appreso con enorme piacere la notizia che è indetta per venerdì 30 aprile la prima sessione pubblica del Processo di Canonizzazione di S.E. Don Tonino Bello.
Il processo che ha avuto inizio con l’Editto del Vescovo mons. Luigi Martella del 20 aprile 2008, dopo aver ottenuto parere favorevole della Conferenza Episcopale Pugliese e il nulla osta della Congregazione delle Cause dei Santi, ha visto all’opera la Commissione Storica che ha raccolto tutto il materiale inedito di Mons. Tonino Bello Vescovo. Si è così costituito l’Archivio della Postulazione, che sta provvedendo alla inventariazione di tutto il materiale edito e inedito....
Comunicati Stampa / 15.03.2010

Ricordare quel che accadde perché non abbia mai più a ripetersi.
 
Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
  
Il 16 marzo del 1978 è una data che non si può dimenticare. Era un giovedì come tanti altri e nessuno immaginava che gli eventi che stavano per consumarsi avrebbero sconvolto la vita di milioni di cittadini italiani, forse del mondo intero.
Il Presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro, usciva dalla sua abitazione per recarsi in Parlamento. Avrebbe dovuto aver luogo la votazione di fiducia al Governo Andreotti. Ma nulla andò come previsto.
In via Fani Aldo Moro venne rapito dalle Brigate Rosse e i cinque uomini della sua scorta Leonardi, Jozzino, Rivera, Ricci, Zizzi, furono barbaramente uccisi.
Cominciarono così 55 giorni di prigionia che tennero l’Italia intera col fiato sospeso. Si sperava, si immaginava il rilascio del Presidente Moro, ma alla fine la via intrapresa, quella della non trattativa, quella di non cedere al terrorismo, portò alla morte.
Il rapimento Moro mise in discussione il sistema politico italiano che viveva un momento difficile e di transizione nel 1978.
 
Comunicati Stampa / 15.03.2010

Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati.
  
Sei lavoratori pugliesi hanno deciso di iniziare lo sciopero della fame, per far conoscere all’Italia intera la propria condizione di estrema difficoltà per la perdita del lavoro che si protrae dal 2008. Accade quest’oggi a Trani e non è certamente un caso isolato in Italia, a dimostrazione che le cose non vanno così bene come il Governo di Centrodestra vuole farci credere.
Nessuno vorrebbe portare in piazza la propria dignità, ma quando in gioco c’è il sostentamento della propria famiglia, un padre è disposto a tutto.
Per questo motivo la vicenda dei 6 dei 150 ex dipendenti dell'azienda tessile Franzoni filati di Trani mi ha toccato l’anima. Ho provato a pensarmi al loro posto, mi sono stretto nelle spalle per l’angoscia.
Immagino quanto debba essergli costata una decisione così difficile, ma al tempo stesso necessaria per far conoscere alle “Istituzioni” la propria disperazione.
 
 
 
Comunicati Stampa / 15.03.2010

 
Nota dell’on. Gero Grassi Parlamentare del Partito Democratico
 
Il vento di destra che negli ultimi anni ha continuato a spirare sull’Europa, inizia lentamente ad allontanarsi.
Il risultato delle elezioni regionali in Francia è da considerarsi una possibilità reale per le imminenti elezioni regionali in Italia.
I cittadini hanno ormai percezione del metodo adottato dal Centrodestra per affrontare i problemi del Paese e la crisi in special modo.
La politica dell’immagine e dell’ottimismo non fa più presa sulla gente, che vuole concretezza e lavoro.
.