Comunicati Stampa

Comunicati Stampa / 20.05.2011

Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
Il Consiglio dei Ministri ha bocciato la legge regionale pugliese che riguarda le Residenze Sanitarie. A proporlo è stato proprio il Ministro Raffaele Fitto.
Sembrava quasi un miracolo, per la Puglia, poter contare su un Ministro della sua terra ed invece, sempre più spesso, questo si dimostra un ‘boomerang’.
Il provvedimento, in materia di sanità, bloccato, prevedeva la riconversione delle strutture ospedaliere, chiuse dopo il Piano di rientro, in Rsa, hospice e centri di riabilitazione. Cosa tra l’altro ampiamente discussa e apparentemente condivisa.
Oggi constatiamo che la volontà è un’altra. Non c’è la possibilità, seppur con qualche sacrificio, di riconvertire. Si è tagliato, senza ricucire!....
Comunicati Stampa / 17.05.2011

Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
Ben 61 i comuni pugliesi che sono stati chiamati ad eleggere sindaci e consiglieri comunali. Molte le aspettative della vigilia. Oggi bisogna fare i conti con i risultati ottenuti e far fruttare quell’assegno in bianco, che i cittadini hanno consegnato, con il voto, nelle mani dei loro amministratori.
Sul piano politico, la riflessione va fatta caso per caso, comune per comune. Va comunque detto, che là dove ha prevalso la buona amministrazione, i cittadini hanno rinnovato la fiducia. E’ il caso di Barletta che, come indicano i primissimi risultati, vede il Sindaco uscente di Centrosinistra Nicola Maffei attestarsi intorno al 54%, mentre il candidato del Centrodestra Maria Grazia Vitobello attestarsi sotto il 30%....
Comunicati Stampa / 17.05.2011

Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
 
Si è creata una fessura nel berlusconismo. E’ questo il dato principale venuto fuori dai risultati del voto. I ripetuti ‘rimpalli’ politici tra Lega e PDL, in merito alla giustizia, alla politica estera, alla scelta dei candidati…hanno stancato i cittadini.
Gli italiani hanno mandato un segnale chiaro al Centrodestra. Le cose devono cambiare. Non è più possibile proseguire sulla via intrapresa, che tenta di camuffare con ‘barzellette e sorrisini’ i problemi urgenti del Paese. Primo fra tutti la pesante crisi economica e la conseguente disoccupazione..... 
Comunicati Stampa / 16.05.2011

Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati.
 
Che il vaso di Pandora contenesse tutti i mali e lei scoperchiandolo li liberò nel mondo, è cosa nota. A molti, tuttavia, sfugge il particolare più significativo del mito. Pandora richiuse il vaso, lasciando sul fondo dell’anfora la speranza, poi lo riaprì e donò agli uomini l’ultima Dea, la più preziosa, la speranza appunto.
Mi piace aprire così la riflessione sul voto del 15 e 16 maggio.
I risultati che si prospettano all’orizzonte, spalancano la porta della speranza, per un cambiamento nella politica italiana.
I primi dati mostrano un Centrosinistra rafforzato e con un contorno ben delineato....
Comunicati Stampa / 16.05.2011

I risultati elettorali, designeranno amministrazioni, ma indicheranno anche al Paese su quale via incamminarsi, per garantire a tutti libertà e democrazia
Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
 Tra poche ore si concluderanno le elezioni del primo turno amministrativo per città e province.
Il voto sta interessando oltre 13 milioni di italiani. In linea generale l’affluenza è in calo rispetto a 5 anni fa, del 2%. Là dove le elezioni hanno assunto una forte connotazione politica, si registra, invece, un aumento dei votanti. E’ il caso di Milano e di Torino.
Le consultazioni elettorali danno la possibilità ai cittadini di esprimere giudizi, in merito a scelte politiche condivise o mal sopportate....
Comunicati Stampa / 12.05.2011

Dai giovani, rottamatori e non, una lezione di civiltà
 
Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
Che i “rottamatori” non fossero da rottamare, all’interno del PD, noi di Modem lo abbiamo sempre sostenuto.
Certo, hanno un modo piuttosto esuberante di evidenziare le pecche del Partito. Va, tuttavia, detto, che affiancano all’ironia la lungimiranza, quando propongono più giovani in politica.
Alla convention del 22 gennaio al Lingotto di Torino, l’on. Beppe Fioroni, aveva dichiarato: “basta a prendercela con i nostri rottamatori, siamo un Paese gerontocratico…”.
Oggi una lezione di politica civile, pacata e propositiva, giunge proprio dalla città di Firenze, amministrata dal Sindaco Matteo Renzi, che dei rottamatori è il promotore....
Comunicati Stampa / 11.05.2011

Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sciali Camera dei Deputati
  
La Puglia è terra d’accoglienza e di pace. Lo dimostra concretamente con lo spirito solidaristico con cui affronta il problema dell’immigrazione.
All’indomani del salvataggio delle madri africane, nel mare di Lampedusa, più voci si alzano dalla Puglia per difendere i diritti di quelle donne.
Primo fra tutti don Tonino Dell’Olio di Pax Christi. Ad aderire all’appello c’è anche l’assessorato regionale al Welfare, guidato da Elena Gentile.
Difendere i diritti delle donne e promuovere le pari opportunità, ha valore nella misura in cui non si chiede alla donna di che colore ha la pelle o da quale continente proviene.
I diritti delle donne vanno salvaguardati sempre e comunque.
Da Parlamentare di Puglia sono felice di constatare che la mia terra ed alcuni dei suoi più rappresentativi cittadini, si battono per ribadire il concetto dell’uguaglianza e della solidarietà....
Comunicati Stampa / 11.05.2011

Non se ne è accorto nessuno e la Democrazia è sempre più sofferente
Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissioe Affari Sociali Camera dei Deputati
 
 
 
Siamo in piena campagna elettorale ed è comprensibile che ogni Partito tenda a mettere in evidenza quanto di buono realizzato, ma il Presidente del Consiglio ci stupisce sempre con effetti speciali, affermazioni eclatanti e di natura fiabesca.
In un messaggio su Youtube, in merito alla crisi economica afferma : ‘…abbiamo salvato milioni di posti di lavoro….’ Se ci è consentito un commento spontaneo, lontano dalla critica politica, ci sentiamo di dire: non se ne è accorto nessuno!...
Comunicati Stampa / 09.05.2011

 
Aldo Moro precursore del ‘Testamento Biologico’
di Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
  
 
 
Il 9 maggio, anniversario dell’uccisione di Aldo Moro, l’Italia celebra il “Giorno della Memoria”, in ricordo delle vittime del terrorismo.
Oggi, più che mai, occorre mantener vivo il ricordo di Moro, e di tutte le vittime, non soltanto per evitare il riprodursi di fenomeni terroristici, ma soprattutto per riaffermare il principio di legalità, come criterio base dell’azione politica.
Aldo Moro, che contribuì in maniera determinante alla stesura della Costituzione Italiana, il 28 gennaio 1947, in merito alla discussione dell’articolo 32 dichiarò: “Si vuol vietare che la legge, per considerazioni di carattere generale e di male intesa tutela degli interessi collettivi, disponga un trattamento (obbligatorio)…Si tratta di un problema di libertà individuale che non può essere garantito dalla Costituzione, quello cioè di affermare che non possono essere imposte obbligatoriamente ai cittadini, pratiche sanitarie, se non vi sia una disposizione legislativa…”.
Già nell’intento dei padri costituenti, quindi, per quanto vale tale criterio interpretativo, l’articolo 32 si dispose a baluardo della libertà individuale in ambito medico.....
Comunicati Stampa / 09.05.2011

Nota dell’on. Gero Grassi Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
 Tagliare gli sprechi e ridurre le spese eccessive: lo ha sempre sostenuto la Lega, che nei suoi comizi definiva la Capitale: “Roma Ladrona”.
Quanto a demagogia l’intero Centrodestra non si è fatto mancare nulla: tagliamo le auto blu, riduciamo le province, diminuiamo il numero dei parlamentari…
Nei fatti, oggi, il Presidente del Consiglio annuncia una legge per aumentare di 10 – 15 il numero dei sottosegretari. Ne ha già nominati 9, che tra indennità, autisti e personale, costeranno all’incirca 350 mila euro l’anno, ognuno.
volontariamente.
Intanto l’Italia dei cittadini langue. La disoccupazione aumenta. Le aziende chiudono e gli scienziati emigrano.....