Comunicati Stampa

Comunicati Stampa / 05.04.2012


Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
Ancora una tragedia frutto della crisi economica. Un imprenditore di 59 anni si è ucciso sparandosi un colpo di fucile. E’ accaduto ieri a Roma. Ai familiari ha lasciato una lettera in cui attribuiva il gesto a problemi economici. Era titolare di un’azienda in fallimento.
Due giorni fa, sempre a Roma, un corniciaio di Centocelle si è ucciso perché schiacciato dai debiti.
Sempre due giorni fa una donna di 78 anni avendo saputo che la pensione le sarebbe stata decurtata, passando da 800 a 600 euro, si è lanciata dal terrazzo dandosi la morte.
E’ accaduto a Gela, ma poteva accadere a Varese, a Roma, a Bari, in qualunque pesino d’Italia.
Sono notizie sulla quali riflettere. Non possono occupare le pagine della cronaca per un giorno e poi svanire nel nulla...
Comunicati Stampa / 03.04.2012


Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati 
 
Le Isole Tremiti sono uno straordinario patrimonio paesaggistico da salvaguardare. Lo dico da pugliese e da ambientalista prima ancora che da Parlamentare.
Come non ricordare, a pochi giorni dalla sua scomparsa, il forte legame esistente tra Lucio Dalla e le Tremiti. Il cantautore italiano apprezzava delle Tremiti la bellezza naturale, la quiete, la serenità. Traeva ispirazione da un paesaggio scampato alla ‘cementificazione’ dilagante.
Oggi tutto questo è messo in discussione. Le ‘Diomedee’ potrebbero essere edificate, cementificate...
Comunicati Stampa / 02.04.2012


di Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
Sono passati oltre cinquant’anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale.
Le crudeltà e le rovine di un guerra ‘inutile’ sono ormai un ricordo. Spesso sbiadito e lontano nel tempo in una società che guarda poco alle ragioni e alla storia che sono alla base della convivenza civile.
Lo Stato Repubblicano ha determinato notevoli cambiamenti, diffuso benessere, innalzato tantissimo il livello di vita del popolo italiano.
Viviamo nel ‘villaggio globale’. L’Europa è una realtà.
Il termine ‘Europa’ rappresenta non solo un’area geografica. Inizia piano piano ad essere un comune sentire.
E’ necessario, però, per costruire il futuro guardare a ieri. Sapere da dove siamo partiti. Conoscere i motivi che hanno indotto i pionieri dell’europeismo ad ipotizzare decenni orsono l’utopia Europa.
Per noi Italiani l’Europa si ricollega al pensiero dei Cattolici Democratici e al grande statista Alcide De Gasperi. Un trentino, dal volto serio e preoccupato, che, per circa un decennio, nell’immediato dopoguerra, sviluppò una politica che guardando all’uomo realizzò i suoi bisogni primari.
L’Italia era tutta da ricostruire. Mancava di ogni cosa.De Gasperi fu artefice della ricostruzione morale e materiale...
Comunicati Stampa / 01.04.2012


di Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
L’antico giuramento di Ippocrate chiede al medico di dichiarare che agirà sempre per il bene del malato. Un frase contenuta nel giuramento, pregna di significato è: “In qualsiasi casa andrò, io vi entrerò per il sollievo dei malati e mi asterrò da ogni offesa e danno volontario e fra l'altro da ogni azione corruttrice sul corpo delle donne e degli uomini, liberi e schiavi.”
Dal IV secolo a. C ad oggi cosa è cambiato? Nulla o così dovrebbe essere.
La Direzione medica dell’Ospedale San Paolo di Bari vive il giuramento di Ippocrate come una regola da osservare sempre, in ogni occasione. Tutto deve essere fatto per il bene del malato ed in funzione dell’umanizzazione delle cure.
Sono molteplici le iniziative messe in atto dall’Ospedale San Paolo in questa direzione. Mi piace ricordarne alcune affinchè possano essere di esempio ad altri Presidi Ospedalieri...
Comunicati Stampa / 30.03.2012


di Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
L’Italia resta fanalino di coda in Europa per quel che riguarda le ‘pari opportunità’. Accade nel mondo del lavoro soprattutto per mansioni dirigenziali ed in politica, dove le donne fanno fatica ad affermarsi.
Se prendiamo la lente di ingrandimento e la puntiamo sulla Regione Puglia vediamo che su 70 le elette sono appena 3. E’ inammissibile che nel 2012 i numeri siano questi.
Non serve polemizzare, né alzare la bandiera per aggiudicarsi lo scettro della contesa. Bisogna scrollarsi di dosso vecchie logiche e capire cosa non funziona.
Gli elettori, attraverso il voto, hanno il potere di mandare al governo persone capaci e responsabili, siano esse uomini o donne. A giudicare dai dati, la valutazione che possiamo fare è tutt’altro che logica. Le donne faticano a farsi eleggere, ma gli elettori accordano il loro consenso a uomini che nel tempo si dimostrano eticamente discutibili e poco affidabili.Serve, quindi, una legge che favorisca la presenza delle donne nelle liste elettorali, ma serve anche maggiore maturità da parte dell’elettore...
Comunicati Stampa / 26.03.2012

 


Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
I dirigenti medici, sanitari, tecnici ed amministrativi della sanità pugliese chiedono chiarezza oltre che stabilizzazione. Non ritengono giusta la proposta di legge regionale, orientata a ‘rifare i concorsi’, già sostenuti e vinti in passato.
Si parla tanto di diritti dei lavoratori in questi giorni. Pur discutendo di ‘ritocchi’ all’art.18, si sta facendo tutto il possibile per tutelare chi un lavoro ce l’ha  e chi lo cerca.
La Regione Puglia, in controtendenza a tutto ciò, nell’ambito di un Piano di Riordino Sanitario ingarbugliato e difficile, ha licenziato medici vincitori di concorso, li ha riassunti a tempo determinato ed oggi ventila l’ipotesi di indire nuovi concorsi.
In tutta questa vicenda non c’è riordino, non c’è chiarezza e tantomeno stabilizzazione...
 

 

Comunicati Stampa / 24.03.2012


Nota dell’on. Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
Alle elezioni regionali mancano anni, ma a giudicare dallo spazio che l’argomento occupa sulle colonne dei giornali, sembra che le elezioni si terranno il prossimo mese.
Cominciare a discutere per tempo di programmi è senza dubbio positivo. Limitarsi a citare nomi affiancati da fotografie, propone semplicemente ‘immaginette votive’.
Ai cittadini non vengono date notizie, illustrati programmi, proposte idee, su come la politica  intende lavorare per far decollare lo sviluppo in Puglia.
Ai cittadini vengono proposte pagine da vedere, più che da leggere, con l’immagine di questo o quel candidato, la cui popolarità sale o scende a seconda delle vicende politico/giudiziarie che lo riguardano. La colpa non è della stampa, ma della politica. Proseguire su questa strada fino al 2014 o forse più, può servire a fare del gossip, ma non costruisce alleanze solide, su cui edificare il futuro della nostra regione...
Comunicati Stampa / 22.03.2012



Nota dell’on. Gero Grassi - Vicepresidente Commissione Affari Sciali Camera dei Deputati
 
Il mercato del lavoro in Italia è obsoleto, motivo per cui le aziende emigrano ed i lavoratori si ritrovano disoccupati.
L’articolo 18 è uno dei tanti aspetti che riguardano le tematiche legate al mondo del lavoro. Pensare ad una riforma che agisca soltanto su di esso, non equivale ad ammodernare un sistema che, rispetto agli altri Paesi europei, appare vetusto ed ingessato.
Di questo e di molto altro si discute oggi a Roma, in un’iniziativa promossa dal Forum Welfare del Partito Democratico dal titolo: ‘Non autosufficienza. Solidarietà tra generazioni per un welfare moderno di comunità’.
All’iniziativa prendono parte i rappresentanti delle diverse sigle sindacali. Previsto l’intervento del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero, con conclusioni  dell’on. Giuseppe Fioroni, responsabile welfare del PD...
 
 
Comunicati Stampa / 21.03.2012


di Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
Leggo sui giornali un inutile, dannoso e puerile inseguirsi di nomi e cognomi, tutti possibili candidati alla Presidenza della Regione Puglia.
Voglio svolgere alcune brevi considerazioni.
Anzitutto...mi sembra che l'attuale Presidente Nichy Vendola goda di ottima salute fisica e politica.
Fino a qualche giorno fa tutti davano per scontato che il suo successore fosse Michele Emiliano e molti lo subivano senza avere il coraggio di sottolineare la necessità di una politica fatta ...anche da programmi. Oggi...con cozze pelose e vongole sembra essere tutto cambiato.
E' un atteggiamento che non mi piace. Manca di rispetto alle persone. Sottintende giudizi e condanne preventive.
La politica non si fa così. La politica deve avere un'anima. Sempre. Altrimenti è solo operazione ragionieristica...
I
 
Comunicati Stampa / 21.03.2012


di Gero Grassi – Vicepresidente Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati
 
La vicenda stabilizzazioni in sanità nella Regione Puglia sta creando differenze sostanziali tra le professionalità a seconda della ASL di appartenenza. Questo già di per se è un errore. Non è giusto che medici specializzati con medesimi requisiti e medesime competenze, vengano trattati differentemente a seconda della Asl in cui operano.
La sanità regionale deve offrire le stesse opportunità a cittadini ed operatori, a Bari come a Lecce, a Foggia come a Taranto e nella BAT.
Purtroppo in merito alla vicenda ‘stabilizzazioni’, i Direttori Generali delle ASL non stanno perseguendo una via comune.
Come ho più volte evidenziato, questo atteggiamento penalizza non solo gli operatori sanitari, ma anche i cittadini, che rappresentano l’anello più debole della catena, quello più bisognoso di aiuto. Andiamo per gradi e cerchiamo di comprendere cosa sta accadendo...