Our Latest Accomplishments

NOI CHE VOTIAMO
LA LISTA DEMOCRATICI CON FRANCESCHINI
 
 
- Un PD plurale, fondato sull’incontro e la fusione di esperienze di uomini e donne che provengono da culture diverse.
 
- Un PD dove si discute, si programma e si realizza la promozione della persona e della Città.
 
- Un PD aperto che non fa “caminetti”, ma incontra le persone e ne interpreta i bisogni reali.
 
- Un PD che fa della legalità la sua bandiera.
 
- Un PD che, quando è al Governo del Paese, raccoglie le esperienze migliori e le indirizza alla crescita comune.
 
- Un PD che fa scuola di formazione politica per i giovani.......
 
QUESTO E’ IL NOSTRO PD E QUELLO PER CUI LAVORIAMO
PARTECIPIAMO AL VOTO PER MIGLIORARE IL PD




SABATO 17 OTTOBRE 2009
ore 18.15
Sala Consiliare - Barletta

Convegno:

"IL PRECARIATO NELLA SCUOLA"

Interverranno:

on. Giuseppe Fioroni
on. Gero Grassi
Nicola Maffei - Sindaco di Barletta
Vincenzo Zaccaro - Sindaco di Andria
Ruggiero Mennea - Segretario Provinciale PD

La cittadinanza è invitata a pertecipare.

 
L’on. Grassi afferma: i dalemiani manifestano un’idea di democrazia piccola
 
“Il Popolo del PD non deve sottovalutare le Primarie del 25 ottobre, molto dipende da quel risultato, è in gioco il futuro del Partito, non solo la elezione del segretario Nazionale”.
Lo afferma in una nota l’on. Gero Grassi, Coordinatore della mozione Franceschini in Puglia, che prende netta posizione nell’ambito del Congresso del Partito.
“I dalemiani, che in questi giorni hanno a più voci detto, che sarebbe inutile andare alle Primarie, perché sovrano deve essere il voto degli iscritti, di fatto manifestano una idea di democrazia piccola, piccola.”...
 

Lo afferma in una nota l’on. Gero Grassi, Coordinatore pugliese della mozione Franceschini
 “Quando un progetto funziona e viene giudicato di successo, il team dei progettisti che vi ha lavorato deve restare unito, nessuno deve tentare di far primeggiare la propria firma rispetto alle altre, nessuno deve cedere alla tentazione di porre a sigillo del tutto la propria immagine, perché in quel esatto momento il team si smembra e la magia del progetto svanisce”.
Lo afferma in una nota l’on. Gero Grassi che crede fortemente nel progetto politico chiamato PD, nato con l’ambizione di divenire Partito di maggioranza nel Paese...

Lo afferma l’on Gero Grassi, coordinatore pugliese della mozione Franceschini
 
“Appare davvero strano che sia il portavoce del PDL a dire quale sia la ricetta giusta per far nascere una sinistra moderna e riformatrice in Italia. Ci lusinga il suo interessamento al nostro Congresso, ma certamente comprenderà se non crediamo disinteressati i suoi consigli ”.
Commenta così l’on. Gero Grassi, Coordinatore della mozione Franceschini in Puglia, una nota di Daniele Capezzone portavoce del PDL, che parlando del Congresso PD........

  
L’on. Gero Grassi entra a far parte della Commissione Statuto
  
La Convenzione Nazionale del Partito Democratico ha di fatto dato il via al rush finale del Congresso in vista delle Primarie.
La Convention romana oltre che illustrare le linee guida degli aspiranti segretari nazionali, ha eletto i componenti di due importanti Commissioni.
Nominate le Commissioni Statuto e Codice Etico, la prima con 40 eletti e la seconda con 20. Due i pugliesi che entrano a far parte della Commissione Statuto, Gilda Binetti e Gero Grassi.
In merito alle Primarie del 25 ottobre l’on. Gero Grassi, Coordinatore della mozione Franceschini in Puglia placa ogni dubbio affermando: “ci potranno essere pochi “furbi”, pochissimi disposti a votare se non seriamente interessati. Il cittadino, infatti, deve firmare una dichiarazione, in cui assicura di essere un elettore del PD”....

 
 Per l’on. Gero Grassi è necessario accorciare le distanze con i cittadini
 
“Se per il passaggio congressuale degli iscritti, le sedi di Partito sono state l’unico luogo ad ospitare i seggi elettorali, è impensabile che si possa adottare lo stesso criterio per le Primarie del 25 ottobre” .
 Ad affermarlo è l’on. Gero Grassi, Coordinatore in Puglia della mozione Franceschini.
 “E’ necessario accorciare le distanze con i cittadini, per facilitare loro la partecipazione. Un solo seggio elettorale non può risultare sufficiente per un’intera città. E’ auspicabile allestire Gazebo all’aperto, come è accaduto nelle esperienze passate, che hanno visto milioni di Italiani prendere parte alle Primarie”.
 “A me piace la politica del ‘fare’. Non sarei credibile se continuassi a parlare di coinvolgimento e partecipazione, e non sollecitassi l’attivazione di quegli strumenti che rendono reale e possibile tutto questo.”.....